Passito di Pantelleria Doc

Territorio di origine: Vigneti selezionati coltivati sull’isola di Pantelleria.

Vitigno: Moscato di Alessandria conosciuto come Zibibbo.
Tipo: Vino Passito
Classificazione: DOC Passito di Pantelleria.
Terreno: Di origine vulcanica, scuro e ricco di macro e micro elementi.
Vigneti: Allevati ad alberello classico adagiato in piccole “coche” al riparo dai forti venti africani.
Clima: Insulare caldo arido e molto ventoso.
Vendemmia: Manuale, a maturazione molto avanzata nella II decade di settembre.
Vinificazione: Dopo la raccolta le uve sono stese ad appassire al sole per circa 20 giorni sul terreno, viste le condizioni climatiche ideali. La passola, ricchissima in zuccheri, dopo pigiatura e breve contatto a freddo con le bucce, origina il mosto che fermenta lentamente e a temperatura controllata sino al naturale blocco fermentativo.
Maturazione: Un primo periodo di circa 5 mesi in vasche per passare poi per altri 8 mesi in barrique di pregiato rovere.
Affinamento: Almeno 6 mesi in bottiglia.

Degustazione:
Colore: giallo dorato intenso con riflessi topazio.
Profumo: ampio, ricco ed aromatico di moscato, uva passa, confettura di albicocca frammista a note vanigliate.
Sapore: dolce pieno e morbido, di grande struttura, intensamente aromatico di albicocca, fichi secchi a lungo persistenti.
Grado alcolico: 14,0% in vol.
Residuo zuccherino: 130 g/l.
Temperatura di servizio: Come aperitivo 10° – 12° C. Per il dessert e da meditazione 16° – 18° C.
Abbinamenti gastonomici: Come aperitivo è interessante abbinarlo ai formaggi piccanti a pasta molle e al fegato d’oca. Ottimo con la pasticceria a base di ricotta, crema, frutta secca e torrone. Eccellente da meditazione.
Modo di conservazione: In ambiente fresco (13° – 15° C.), non umido, al riparo dalla luce.
Durata: Parecchi anni se conservato in cantine idonee.

 

Passito di Pantelleria Doc

42,00